menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vittima pestata per una foto su Instagram

La vittima pestata per una foto su Instagram

Legato e picchiato per una foto su Instagram, condannati 3 fratelli

I giudici hanno inflitto 6 anni a testa per i Cantile. La vittima pestata e lasciata in un terreno

Sei anni a testa per i fratelli Ernesto, Giuseppe e Costantino Cantile, di San Cipriano d'Aversa, accusati di aver sequestrato e picchiato un ragazzo di Casapesenna per una foto pubblicata su Instagram.

Questa la decisione dei giudici del tribunale di Napoli Nord all'esito del processo. I tre fratelli sono stati condannati anche a pagare un risarcimento nei confronti della vittima, costituitasi parte civile con l'avvocato Vittorio Giaquinto, con una provvisionale di 10mila euro. Nel corso del processo il difensore dei tre imputati, l'avvocato Maurizio Zuccaro, ha provato anche la carta a sorpresa della testimonianza della criminologa televisiva Roberta Bruzzone.

Secondo l'accusa i tre fratelli avrebbero aggredito un 31enne di Casapesenna ritenuto responsabile della pubblicazione, su un profilo Instagram falso, di una foto che ritraeva uno di loro con una parrucca femminile. Secondo gli inquirenti i tre avrebbero legato e picchiato il 31enne, che venne condotto in un terreno di Villa Literno e lasciato vicino ad un albero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento