Azienda 'picchettata' nell'Asi, contro la Lea si muove anche la Regione

Avviate le procedure per il ritiro dell'autorizzazione per il trattamento dei rifiuti

Il sindaco Velardi nella 'Asi Beach' e la lettera della Lea

Dopo la doppia ordinanza disposta dal Comune di Marcianise, per la chiusura e la successiva rimozione dei rifiuti, arriva un nuovo atto nei confronti della Lea, la società situata nella zona Asi di Marcianise al centro delle polemiche tra il sindaco Antonello Velardi e il Consorzio.

La Regione Campania ha infatti avviato le procedure per il ritiro dell'autorizzazione per il trattamento dei rifiuti alla ditta, un atto giudicato “un primo risultato importante” dal primo cittadino.

La Lea è stata ‘picchettata’ per giorni dal sindaco di Marcianise, che aveva ribattezzato la zona come “Asi beach”. L’obiettivo era quello di impedire il continuo via vai di camion di rifiuti che spesso lasciavano una scia di percolato, con conseguente puzza che invadeva le aree circostanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • L'abbandono, poi le lacrime e l'abbraccio: 'C'è Posta per Te' riunisce padre e figlio del casertano

  • Blitz di Luca Abete, scoperta scuola che offre punteggio ai prof in cambio di soldi I VIDEO

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

  • Un boato in pieno coprifuoco: bomba esplode davanti a tabacchi

Torna su
CasertaNews è in caricamento