menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavoro in nero, blitz in un terreno agricolo e in un autolavaggio: scattano multe e denunce

I carabinieri hanno anche identificato un indiano totalmente irregolare sul territorio

Lavoro irregolare e sfruttamento nel settore agricolo, blitz dei carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della compagnia di Santa Maria Capua Vetere. L'operazione sui territori di San Tammaro e Santa Maria Capua Vetere. Anche in seguito al servizio di Luca Abete di 'Striscia la Notizia' i militari dell'Arma, unitamente ai colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Caserta, nonché funzionari dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro, hanno eseguito l’accesso ispettivo presso un’azienda agricola nei pressi della strada provinciale Carditello/Casaluce, in località Foresta.

Sono stati identificati 4 lavoratori, uno dei quali, di nazionalità indiana, è risultato irregolare sul territorio. Inoltre i militari dell’Arma hanno accertato ulteriori violazioni a carico del datore di lavoro, un trentasettenne di origini tunisine, al quale è stata elevata una multa da 45.355,84 euro. L'uomo infatti non ha provveduto a nominare il medico competente per l'effettuazione della sorveglianza sanitaria non ha inviato i dipendenti alla visita medica prevista; consegnare ai lavoratori i necessari dispositivi di protezione individuale; effettuare la valutazione dei rischi ed a redigere il previsto documento; informare i dipendenti circa i rischi per la salute ne a formare questi ultimi in materia di salute e sicurezza; prendere provvedimenti in materia di primo soccorso ed a disporre servizi igienici assistenziali nei pressi del luogo di lavoro.

E se non bastasse sono stati trovati anche lavoratori in nero con una ulteriore multa di 14800 euro e la sospensione dell'attività imprenditoriale con un'altra multa di 2mila euro.

Il datore di lavoro è stato inoltre deferito in stato di libertà per sfruttamento del lavoro e per occupazione di lavoratori privi di permesso di soggiorno, mentre l’impiegato trentasettenne è stato deferito per soggiorno illegale nel territorio nazionale.

Nel corso del particolare servizio i Carabinieri hanno altresì provveduto al controllo di un autolavaggio a Santa Maria Capua Vetere, in via del Lavoro, rilevando l'impiego di un cittadino straniero non risultante dalla documentazione obbligatoria ed adottando il conseguente provvedimento di sospensione dell'attività imprenditoriale. Nei confronti del titolare, sono invece state elevate sanzioni amministrative per 5600 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Muore col Covid. “Aveva ancora una vita da godere”

  • Cronaca

    Rissa in ospedale, direttissima per i 3 arrestati

  • Attualità

    Ricorso contro l’appalto milionario dei lavori in via Nobel

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento