Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Lavori per il 5G ‘non autorizzati’, arrivano vigili urbani e carabinieri

Scatta la sospensione del cantiere, la società pronta ad impugnare l'ordinanza anti 5G del sindaco dinanzi al Tar: cresce la preoccupazione tra i residenti

Vigili urbani e carabinieri sul posto per sospendere i lavori

Riprendono i lavori per l'istallazione di antenne 5G, ma vengono fermati da carabinieri e vigili urbani. E' successo a Mondragone, in via Fiumara, dove nella giornata di lunedì 18 maggio gli operai della società Iliad sono stati beccati mentre si adoperavano in interventi di spicconamento necessari per l'installazione di un impianto tecnologico in 5G di radio-telecomunicazioni per telefonia. 

A far scattare l'allarme è stato il comitato dei residenti di via Fiumara che ha prontamente allertato la polizia municipale e i carabinieri, i quali hanno provveduto a sospendere i lavori sulla base dell'ordinanza numero 16 firmata l'8 aprile 2020 dal sindaco Virgilio Pacifico che ha assolutamente vietato interventi di sperimentazione ed installazione del 5G a Mondragone.

Tuttavia non si esclude che la società Iliad possa impugnare l'ordinanza firmata dal primo cittadino dinanzi al Tribunale Amministrativo della Campania. Un'ipotesi, questa, che in queste ore sta generando sempre più preoccupazione tra i residenti, che si dicono pronti ad approfondire la questione tramite un legale qualora i lavori in via Fiumara dovessero riprendere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori per il 5G ‘non autorizzati’, arrivano vigili urbani e carabinieri

CasertaNews è in caricamento