menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La finestra da dove la piccola è stata lanciata (Foto di NapoliToday)

La finestra da dove la piccola è stata lanciata (Foto di NapoliToday)

Lancia la figlioletta dal balcone, il 35enne piantonato in ospedale

La piccola di 16 mesi è morta sul colpo. Il papà è in gravissime condizioni dopo il folle gesto

E' piantonato all'ospedale Cardarelli il 35enne di Caserta che stamattina ha lanciato dal balcone la figlioletta di 16 mesi, uccidendola, e poi tentato il suicidio a San Gennaro Vesuviano. Al momento nei suoi confronti non è stata emessa alcuna misura cautelare da parte della Procura di Nola che sta coordinando le indagini sul caso. 

Teatro della tragedia casa della suocera, in via Cozzolino nel comune del napoletano. Secondo quanto riferiscono i colleghi di NapoliToday, pare che il 35enne, Salvatore Narciso, e sua moglie, Agnese, si stessero per separare. Dopo una discussione ieri sera stamattina, intorno a mezzogiorno, si è verificata la tragedia.

Mentre la madre della piccola si era un attimo distratta per caricare una lavatrice, l'uomo ha preso la bambina e, dal piano terra dove si trova l'abitazione di famiglia, è salito sulla tromba delle scale e dal secondo piano ha prima lanciato la figlia, poi si è buttato a sua volta. Ginevra è morta sul colpo. La madre ha provato a rianimarla inutilmente. Scene strazianti e improvvise, cui hanno assistito impotenti una vicina e sua figlia piccola.

Adesso l'uomo è ricoverato in gravissime condizioni al Cardarelli. È stato sottoposto a risonanza magnetica per essere poi trasferito in neurochirurgia. Probabile possa subire un intervento. La sua prognosi al momento è riservata. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento