Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Ladri arrestati mentre tentano colpo in casa grazie all'allarme dei vicini

La coppia voleva entrare in un palazzo baronale ma è stata fermata

Volevano mettere a segno un colpo nel centro storico di Piedimonte Matese, ma il loro piano è andato in fumo per colpa di alcuni residenti che li hanno notati.

E’ quanto accaduto nel cuore della notte tra lunedì e martedì in via Costantini. I ladri stavano cercando di forzare il portone di ingresso di un palazzo per entrare all’interno e mettere a segno un colpo, confidando che, vista l’ora tarda (era passa l’una) avrebbero potuto agire indisturbati.

Ma la loro presenza non è passata inosservata ad alcuni vicini dell’abitazione presa di mira che li hanno notati ed hanno immediatamente dato l’allarme. I ladri hanno tentato la fuga, ma i carabinieri ormai erano sulle loro tracce e li hanno beccati: in manette sono finiti un 48enne di Melito di Napoli ed un 40enne di Arzano.

I due volevano approfittare dell’assenza del nucleo familiare per rubare mobili ed oggetti di antiquariato di ingente valore da un antico palazzo baronale, ubicato in via Costantini, di proprietà di una 88enne del posto.

A rovinargli il piano è stato un equipaggio del radiomobile della Compagnia di Piedimonte Matese, in servizio perlustrativo in quell’area, che all’una e trenta di notte li ha sorpresi mentre tentavano di forzare, con arnesi atto alla scasso, il portone d’ingresso. Bloccati e tratti in arresto  verranno giudicati con rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri arrestati mentre tentano colpo in casa grazie all'allarme dei vicini

CasertaNews è in caricamento