Cronaca

La speranza dopo le lacrime: il nipote della maestra deceduta è fuori pericolo

Il bambino è sedato ed ha già subito un intervento ma traspare fiducia dai medici

Un’intera comunità piange una delle sue figlie migliori. Una mamma, una nonna esemplare e una insegnante da poco andata in pensione. La voce si è velocemente sparsa su tutto il territorio di Parete e dell’agro aversano fino al brivido che è corso lungo la schiena di migliaia di paretani. Pina Misso non ce l’ha fatta. L’insegnante, conosciuta in paese, era andata in pensione solamente l’anno scorso e voleva godersi i nipotini in tutto il suo tempo libero. Ma è rimasta coinvolta nel tragico incidente stradale avvenuto nel pomeriggio di giovedì sulla Domiziana. La donna, che era nella zona del litorale per trascorrere le vacanze, era a bordo di una Fiat Panda di colore blu insieme ai nipotini, una bambina ed un bambino, ha impattato violentemente contro un camion che trasportava acqua che viaggiava in direzione opposta.

Uno scontro frontale e terrificante nel quale il camioncino ha perso anche parte del carico. Le condizioni della donna erano troppo gravi. Nonostante la corsa in ospedale purtroppo è spirata poco dopo. La bambina non avrebbe riportato conseguenze mentre il bambino è grave ed è stato trasferito al Santobono. Un pensiero ai piccoli è stato rivolto dal sindaco di Parete Gino Pellegrino: “Ci stringiamo al dolore dei familiari della maestra Pina Misso e preghiamo per la pronta guarigione dei due nipotini coinvolti nell’incidente”.

Il corpo della 70enne è in questo momento ancora all’ospedale di Caserta dove i familiari attendono di avere qualche risposta in più dall’incidente. L’autopsia chiarirà se la donna abbia avuto un malore prima dell’impatto tragico contro il furgoncino. In questo momento non si sa ancora quando ci saranno i funerali ma non è escluso che possano esserci già oggi dopo l’esame autoptico. Il corpo della donna dovrebbe tornare direttamente nella chiesa della Trinità per i funerali.

Una buona notizia arriva invece dal bambino che sembrerebbe non essere più in pericolo di vita. E’ stato già operato ed ha riportato fratture su tutto il corpo ma ce la farà a tornare dalla mamma. E’ in sala intensiva e dovrà restare per giorni in ospedale ma la speranza di tutti è che possa nuovamente ritornare a sorridere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La speranza dopo le lacrime: il nipote della maestra deceduta è fuori pericolo

CasertaNews è in caricamento