menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Randagi deportati nei 'canili lager': il caso finisce in Procura

Nove associazioni animaliste diffidano il sindaco di Palermo dopo le presunte "irregolarità" riscontrate nei canili di Pontelatone e Capua

Finisce in Procura la vicenda delle presunte irregolarità riscontrate nei canili della provincia di Caserta che avevano portato il Comune di Palermo a sospendere i trasferimenti dei randagi nel casertano. I riflettori - secondo quanto denunciato da 9 associazioni animaliste - sono puntati sulle strutture 'Pets boarding house' di Pontelatone e 'Dogs town' di Capua, entrambe vincitrici di un bando di gara da oltre 380mila euro indetto dall'esecutivo palermitano proprio per l'affidamento dei cani randagi. 

Dopo l'intervento ispettivo effettuato dal consigliere comunale Fabrizio Ferrandelli e dalle consulenti per il benessere animale incaricate dal partito Più Europa, grazie al quale sono emerse gravissime anomalie e criticità sull'esecuzione del bando di gara e sullo stato di detenzione degli animali, 9 associazioni animaliste (Lega del Cane di Palermo, L.i.DA sezione Palermo, Amici degli Animali di Palermo, Lo Scodinzolo, Felici nella Coda, Ridai la vita ad un rott di Novi Ligure, Comitati Civici di Palermo, Anima animAlista Ovd ed Un Atto d'amore Onlus) hanno presentato una diffida al sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, e alla sua amministrazione comunale. 

La denuncia delle associazioni animaliste, seguite dall'avvocato Aurora Lo Prete, verrà depositata alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e a quella di Palermo. "Non ci fermeremo - dichiarano gli animalisti - stiamo predisponendo altre azioni legali anche per danno erariale. E' inammissibile trovare cani sofferenti e deperiti in una struttura che percepisce soldi pubblici. E' vergognoso che il Comune di Palermo non vigili sullo stato di salute degli animali deportati mandandoli al proprio destino indotto da altri causando sofferenze e patimenti. Stiamo anche valutando di denunciare il sindaco Orlando per maltrattamento animale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Linea bloccata sulla Roma-Napoli, centinaia di pendolari "appiedati"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento