Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Intercettazioni inutilizzabili: il sindaco torna libero dopo 8 mesi

Il Riesame accoglie il ricorso e scarcera Tamburrino. Revoca della misura anche per il dirigente D'Ausilio

Il sindaco Nicola Tamburrino

Le intercettazioni sono inutilizzabili. Dopo la Cassazione arriva la scarcerazione per il sindaco di Villa Literno Nicola Tamburrino, attualmente sospeso dalla carica di primo cittadino. Il tribunale del Riesame ha accolto il ricorso presentato dai suoi legali, gli avvocati Giuseppe Stellato e Quadrano, e revocato la misura cautelare degli arresti domiciliari. Con Tamburrino torna libero anche il dirigente del Comune di Villa Literno Giuseppe D'Ausilio, per il quale è stato presentato ricorso per rivalutare l'attuale sussistenza delle esigenze cautelari.

Un mese fa la Suprema Corte aveva inviato nuovamente gli atti al Tribunale della Libertà di Napoli accogliendo un ricorso sull'inutilizzabilità di parte delle intercettazioni finite agli atti dell'inchiesta che aveva portato all'arresto del primi cittadino. Una 'sforbiciata' alle imputazioni che oggi è stata confermata dai giudici partenopei. Tamburrino era ai domiciliari da 8 mesi. 

Le indagini dei carabinieri, secondo la Procura, hanno permesso di ricostruire l’accordo per la realizzazione di un centro ricettivo-turistico in via delle Dune a Villa Literno in cambio di soldi ed appoggio elettorale alle amministrative a favore di Tamburrino. Secondo la Procura della Repubblica di Napoli Nord, ci sarebbero state, da parte degli imprenditori Francesco e Salvatore Nicchiniello, promesse di soldi al dirigente del Comune Giuseppe D'Ausilio (circa 30mila euro) e l’appoggio elettorale alle elezioni amministrative del 2016 a Tamburrino dietro l’interessamento per velocizzare il rilascio di una licenza per la realizzazione di un centro turistico a Villa Literno richiesto dalla società ‘CGN ‘intestata formalmente alla moglie di Franco Nicchiniello ma gestita, di fatto, da quest’ultimo insieme al figlio Salvatore.

Intanto a fine luglio è fissata l'udienza preliminare dinanzi al gup del tribunale di Napoli Nord per tutte le persone coinvolte nell'inchiesta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Intercettazioni inutilizzabili: il sindaco torna libero dopo 8 mesi

CasertaNews è in caricamento