Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Si butta nel fiume per sfuggire all'arresto, catturato dopo un folle inseguimento

L'uomo era a bordo di una Fiat 500 rubata grazie a un 'jammer'

L'uomo alla guida della Fiat 500 rubata è stato inseguito per oltre 15 chilometri

I Carabinieri dell’aliquota radiomobile della Compagnia di Sessa Aurunca hanno tratto in arresto per il reato di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale Andrea Esposito, 23enne di Sarno (Sa).

L’uomo, nel corso della notte, alla guida di una Fiat 500, non si è fermato all’alt imposto dai carabinieri che stavano eseguendo un posto di controllo sulla SS Domiziana altezza km 2. Ne è scaturito un inseguimento che si è protratto per oltre 15 Km durante il quale il 23enne ha più volte tentato di speronare l’autoradio.

Giunto all’altezza del bivio per Cancello ed Arnone ha abbandonato la vettura, poi risultata essere oggetto di furto perpetrato nella nottata a Pomezia (Roma), proseguendo la fuga prima a piedi e successivamente gettandosi nelle acque del fiume Agnena, dove è stato poi bloccato e tratto in arresto.

L’autovettura è stata restituita alla proprietaria. Nel corso dell’attività i militari dell’Arma hanno rinvenuto e sequestrato anche una centralina ed un disturbatore di frequenze (jammer) utilizzati per asportare il veicolo. L’arrestato verrà giudicato con rito direttissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si butta nel fiume per sfuggire all'arresto, catturato dopo un folle inseguimento

CasertaNews è in caricamento