rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca

Infermiera aggredita nel pronto soccorso dell'ospedale

Il genitore di un bambino l'ha presa a schiaffi

C’è preoccupazione tra il personale medico dell’ospedale ‘Sant’Anna e San Sebastiano’ di Caserta dopo l’aggressione subita da un’infermiera di turno presso il pronto soccorso pediatrico. La donna è stata presa a schiaffi nella notte tra mercoledì e giovedì, verso le due.

A colpirla è stato il padre di un bambino, mentre l’infermiera era al telefono per prenotare la Tac al piccolo paziente. L’uomo, originario di Torre del Greco ma residente a San Nicola la Strada, le ha dato un ceffone pensando che l’operatrice fosse al telefono per motivi personali.

Il bambino, affetto da una patologia neurologica cronica, era stato trasportato al pronto soccorso dai genitori perché lamentava dai dolori alla testa. Dopo una visita da uno specialista dell’ospedale, la famiglia stava attendendo la tac. Pensando che l’infermiera fosse impegnata in faccende personali, il genitore è andato su tutte le furie e l’ha schiaffeggiata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infermiera aggredita nel pronto soccorso dell'ospedale

CasertaNews è in caricamento