rotate-mobile
Cronaca Parete / via Vicinale Vecchia

Luigi ferito, nuovo blitz dei carabinieri: indagini vicine ad una svolta

Si stringe il cerchio su via Vicinale Vecchia: la zona presidiata anche con l'elicottero

La sensazione è che presto possa esserci una svolta nelle indagini: da stamattina a Parete i carabinieri stanno analizzando ogni metro quadrato di via Vicinale Vecchia, la stradina parallela a via Vittorio Emanuele, e il cerchio si sta sicuramente stringendo intorno a questa zona, dalle quale sarebbero partiti i colpi di pistola che alla Vigilia di Natale hanno colpito al volto il piccolo Luigi P., oggi costretto in un letto d’ospedale per lottare per la vita.

Le forze dell’ordine oggi hanno chiesto anche l’intervento dell’elicottero che sta seguendo dall’alto tutte le operazioni. Via Vicinale Vecchia è stata chiusa per qualche ora per permettere agli uomini dell’Arma di lavorare in massima tranquillità per verificare in primis la presenza di altri colpi di pistola (l’area è molto ampia e ospita un grande terreno) e poi per definire una presunta traiettoria del proiettile.

Stamattina si è parlato anche di un sequestro di dieci pistole detenute legalmente da alcuni residenti della zona ma la notizia non è stata confermata dai carabinieri di Parete guidati dal comandante Vincenzo Pulicani. Intanto stasera la comunità si stringerà in un forte abbraccio per dimostrare vicinanza al piccolo Luigi e alla propria famiglia. Tante attività abbasseranno le serrande in anticipo per partecipare all’iniziativa anche per dimostrare al colpevole che forse la cosa migliore sarebbe quella di costituirsi per far mettere l’anima in pace a tutta la comunità e per permettere ai paretani di pensare solamente al 14enne Luigi e pregare per lui affinché torni a mostrare a tutti il suo sorriso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luigi ferito, nuovo blitz dei carabinieri: indagini vicine ad una svolta

CasertaNews è in caricamento