rotate-mobile
Cronaca Marcianise

Muore a 37 anni, ecco cosa dovrà svelare l'autopsia

Acquisite le cartelle cliniche del ricovero del barista

Sono state acquisite dagli agenti del commissariato di Marcianise le cartelle cliniche relative al ricovero in ospedale di Ermanno Di Giacinto, il barista di 37 anni morto all’alba di lunedì mattina in seguito ad un malore. L’indagine è nata dopo la denuncia della famiglia dell’uomo che ha deciso di volerci vedere chiaro nella drammatica vicenda che ha portato via il 37enne all’improvviso.

La Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere ha aperto un fascicolo di indagine ed ora sarà fondamentale l’autopsia sulla salma del barista (attualmente all’istituto di Medicina legale di Caserta) affinché si faccia chiarezza sui motivi del decesso. Anche perché, stando a quanto è emerso, Ermanno era stato già ricoverato nei giorni precedenti per un problema all’anca ed i familiari credono che i medici che lo hanno visitato non si siano accorti di qualche problema che c’era e che gli avrebbe potuto salvare la vita. Ed è proprio su questo che dovrà fare luce l'esame autoptico.

Per questo motivo saranno emessi gli avvisi di garanzia a carico del personale dell’ospedale che ha avuto in cura Ermanno: un atto dovuto per permettere agli indagati di avere un proprio consulente presente al momento dell’autopsia che si dovrebbe svolgere nelle prossime ore. Solo successivamente la salma sarà restituita alla famiglia per svolgere i funerali che erano stati già programmati per martedì mattina prima che la denuncia e la successiva indagine bloccassero tutto l’iter. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 37 anni, ecco cosa dovrà svelare l'autopsia

CasertaNews è in caricamento