Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Avvocato indagato con altre 4 persone dopo le rivelazioni del pentito

La perquisizione nello studio di Leone dopo le parole di Zagaria

L'avvocato Nicola Leone è indagato dalla Dda

Sarebbero le dichiarazioni del nuovo collaboratore di giustizia Francesco Zagaria, imprenditore originario di Casapesenna ma residente a Capua, arrestato nel febbraio scorso insieme all'ex sindaco di Capua Carmine Antropoli (poi scarcerato), ad aver provocato il coinvolgimento in un'inchiesta della Dda dell'avvocato Nicola Leone, assessore di Santa Maria Capua Vetere che oggi ha presentato le dimissioni dalla giunta dopo aver subito una perquisizione, su ordine della Direzione distrettuale antimafia, nel suo studio legale.

Zagaria, conosciuto come 'Ciccio e brezz, ha iniziato a collaborare con la giustizia nello scorso mese di luglio, dopo essere rimasto coinvolto in una inchiesta della Dda sulla fazione Zagaria del clan dei Casalesi, relativamente ad un suo interessamento alle elezioni amministrative di Capua del 2016 ed anche per l'omicidio di Sebastiano Caterino, avvenuto nel 2003 a Santa Maria Capua Vetere negli anni della faida di camorra.

L'avvocato, ex assessore, secondo quanto riporta l'AdnKronos, è indagato per interposizione fittizia con altre quattro persone, tra cui un amministratore giudiziario, in relazione ad una proposta di vendita per conto terzi formalizzata nel suo studio e inoltrata attraverso la sua pec personale.

La perquisizione è avvenuta alla presenza di un rappresentante dell'ordine forense nel corso della quale gli inquirenti hanno acquisito le fotocopie del fascicolo dell'atto di vendita che si trovava regolarmente nell'archivio dello studio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avvocato indagato con altre 4 persone dopo le rivelazioni del pentito

CasertaNews è in caricamento