menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le sue condizioni sono sotto stretta osservazione

Le sue condizioni sono sotto stretta osservazione

Indagata nell'inchiesta Asl tenta suicidio

La donna molto provata dall'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari

Ha tentato il suicidio in casa una delle donne indagate e finite agli arresti domiciliari nell'ambito dell'inchiesta sulla corruzione all'Asl di Caserta.

La donna, secondo quanto si apprende, viveva già una condizione di fragilità psicologica. E' stata molto provata dal terremoto giudiziario che la vede coinvolta fino a maturare l'idea dell'estremo gesto. Adesso è monitorata costantemente e non si esclude che possa essere disposto nei suoi confronti il ricovero presso una struttura sanitaria. 

L'indagine ha fatto emergere un sistema di corruttela con soldi e borse griffate donate ai vertici del dipartimento di salute mentale in cambio del ricovero di pazienti presso strutture private, con la spesa a carico dell'Asl. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

social

Un grave lutto colpisce il pizzaiolo Francesco Martucci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento