Studentessa investita da auto davanti al liceo

Barresi polemizza: "Serve la presenza dei vigili"

Stamattina a Capua, alle ore 8 la studentessa del locale Liceo Statale Pizzi, C.D.V., è stata investita da un automezzo, lungo la Strada Statale Appia, a pochi metri dall’ingresso della scuola. E’ stato subito chiamato il 118 che, con un’autombulanza ha provveduto a trasportare la malcapitata in ospedale, a seguito delle ferite riportate nell’impatto. L’episodio, si va ad aggiungere ad altri simili, già accaduti nella stessa zona. Ultimamente infatti, un paio di mesi fa, un’altra giovane studentessa , A.V., sempre del Liceo Pizzi, venne travolta da un’auto mentre attraversava la strada, riportando ferite gravi.

Al riguardo è prontamente intervenuto l’avvocato Roberto Barresi, già Difensore Civico di Capua, il quale ha stigmatizzato fermamente l’accaduto. “Purtroppo – ha dichiarato Barresi - non si tratta di incidenti casuali ed isolati, ma di una vera e propria drammatica sequenza di eventi, dovuti alla scarsa e sbiadita segnaletica stradale cittadina, nonché al fatto che lungo la Strada Statale Appia sono presenti in 300 metri ben quattro scuole, di cui una materna, per un totale di un’utenza scolastica giornaliera di circa tremila persone. Ebbene – ha proseguito Barresi – lungo detta strada ad elevato scorrimento veicolare, oltre alla insussistente segnaletica, peraltro priva anche di opportuni dissuasori di velocità stradali, si aggiunge il fatto che i pullman e le auto che accompagnano gli studenti alle scuole, parcheggiano lungo la strada, davanti agli ingressi degli istituti, restringendo pericolosamente la carreggiata e limitando la visibilità agli automobilisti in transito. In tal modo, il verificarsi di un incidente non rappresenta una probabilità ma una quasi certezza. A ciò si aggiunge il gravissimo ed inaudito particolare che, nei pressi delle scuole in questione, non vi è neppure un Vigile urbano a regolare il traffico veicolare. A questo punto, in considerazione del fatto che a Capua non c’è ormai, nei fatti e da tempo, un’amministrazione comunale concreta e rapida nelle iniziative cittadine, ritenendo una perdita inutile di tempo rivolgermi ad essa, formulo una proposta immediatamente realizzabile ed un sentito appello al Comandante della Polizia Urbana, dott. Carlo Ventriglia, sicuramente informato dei fatti affinché, nell’esercizio dei propri doveri, responsabilità e competenza, come per legge, si attivi tempestivamente, facendo disporre il divieto assoluto di sosta e parcheggio di pullman davanti alle scuole site lungo la Strada Statale Appia e Via Giulio Cesare Falco, individuando, come area di stazionamento degli stessi, l’adiacente piazzale della stazione ferroviaria di Capua, laddove gli studenti, in assoluta sicurezza, potranno salire e scendere dai precisati automezzi raggiungendo, con un percorso brevissimo, gli istituti scolastici frequentati. Infine – ha concluso Barresi – bisogna provvedere ad installare dei dissuasori di velocità dinanzi ai plessi scolastici, ritinteggiare le sbiadite strisce pedonali, nonché posizionare cartelli che indichino l’attraversamento pedonale di studenti. Pochi, economicissimi e semplici accorgimenti, insomma, che rappresentino un minimo ma importante segnale di civiltà e qualità della vita cittadina, indispensabili per la tutela della pubblica incolumità e delle vite umane”.

Potrebbe interessarti

  • Michela, una casertana tra le 1000 donne che stanno cambiando l'Italia

  • Vetri puliti e splendenti: i 5 consigli da seguire per un risultato assicurato

  • Frutta e verdura: non tutte fanno dimagrire! Ecco quali scegliere per perdere peso velocemente

  • Selfie e palleggi con i tifosi, Mertens show sulla spiaggia di Castel Volturno

I più letti della settimana

  • TERREMOTO Trema la terra, terza scossa in poche ore

  • I Casalesi si ricompattano, il pentito: "Il clan non è finito"

  • "Il pentito è nemico del clan", annullata la libertà vigilata

  • TERREMOTO Lieve scossa nel casertano

  • "Preghiamo insieme per Giovanni ed Ilenia", gli amici si ritrovano in ospedale

  • Un generale dei carabinieri nel Comune guidato dal commissario

Torna su
CasertaNews è in caricamento