Schianto all'incrocio: muore in ospedale dopo 2 giorni di agonia

Si è spento Nobis. E' il secondo incidente in due settimane al quadrivio delle Madonnelle. Il sindaco De Rosa: "Subito conferenza dei servizi, non possiamo attendere oltre"

Sul posto l'ambulanza

E' morto per delle complicazioni sopraggiunte dopo il ricovero avvenuto in seguito allo schianto, di giovedì, all'incrocio tra via del Giglio e corso Europa, tra Casapesenna e San Cipriano d'Aversa. La vittima è Vincenzo Nobis, di 63 anni di Casapesenna. 

L'impatto, secondo una prima ricostruzione operata dai carabinieri, sarebbe avvenuto per una mancata precedenza con due auto che si sono urtate violentemente. Il bilancio era di tre feriti, tutti trasportati in ospedale, con il 63enne che era quello in condizioni più critiche. La situazione è precipitata nelle ultime ore con l'uomo che è spirato in ospedale. Al momento non ci sono indagati. I test alcolemici effettuati sui conducenti delle auto hanno dato esito negativo. Con ogni probabilità si è trattato di una distrazione che complice l'elevata velocità delle vetture ha causato la tragedia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Resta il problema dell'incrocio che collega San Cipriano a Casapesenna (incrocio delle Madonnelle) che a quanto pare è piuttosto pericoloso. Solo due settimane fa si è verificato un altro incidente. "Sicuramente tocca fare qualcosa - dichiara il sindaco di Casapesenna Marcello De Rosa - Già lunedì chiederò la convocazione di una conferenza dei servizi con il sindaco di San Cipriano e la provincia di Caserta (proprietaria di altre due strade che compongono il quadrivio nda). Sono molto rammaricato per quanto accaduto. Non riesco ad immaginare quale sia la problematica: ci sono lampeggianti e segnali di stop. Ma se si sono verificati due incidenti in un lasso di tempo così breve significa che qualcosa non va. Non possiamo attendere altro tempo", conclude De Rosa.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • Una casertana sbanca il programma di Gerry Scotti: vinti 55mila euro

  • De Luca a 'Porta a Porta' lancia l'ultimatum: "Penultima ordinanza prima di chiudere tutto"

  • Nel casertano si torna a morire e c'è un nuovo picco di contagi per Covid-19

  • “Stop alla vendita di alcol da asporto dalle 22”. De Luca firma la nuova ordinanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento