Incidenti stradali

Pasquale e Chiara tornano a casa dopo la tragedia in Toscana

La Procura ha dissequestrato le salme. Un testimone fa luce sull'incidente: una sterzata improvvisa fatale alla coppia

Pasquale Vozza e Chiara Esposito vittime di un drammatico incidente avvenuto in Toscana

Stanno rientrando a Casagiove e Caserta le salme di Pasquale Vozza, 36 anni, e della sua compagna Chiara Esposito, docente di 33 anni, morti dopo un drammatico incidente avvenuto domenica sulla bretella Perugia-Bettolle tra Foiano Val di Chiana e Bettolle, nell'aretino. La Procura di Arezzo, che procede sul caso, ha disposto il dissequestro dei due corpi, sui quali non è stata svolta l'autopsia, che sono stati restituiti alle famiglie per la celebrazione dei funerali che si terranno nei prossimi giorni. 

Secondo quanto ha riferito un testimone oculare, a bordo di un'auto che era dietro alla Lancia Y sulla quale si trovavano i due ragazzi casertani, la vettura ha sterzato improvvisamente andando ad impattare contro il guardrail per poi ribaltarsi. Entrambi i giovani sono stati sbalzati fuori dall'abitacolo. Pasquale, sottufficiale dell'esercito e nipote del sindaco di Casagiove Giuseppe Vozza, è morto sul colpo, Chiara un paio d'ore dopo all'ospedale "Le Scotte" di Siena dove era giunta in condizioni disperate. 

Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Cortona si stanno concentrando su quella sterzata fatale. A terra non sono stati rinvenuti segni di animali investiti o altro che giustificasse una simile manovra. Per far luce su un eventuale guasto all'auto, la vettura è stata posta sotto sequestro per accertamenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pasquale e Chiara tornano a casa dopo la tragedia in Toscana

CasertaNews è in caricamento