Investito sull'Appia, muore il padre del pentito

Il 74enne Martino travolto da una Lancia guidata da un 18enne

È il padre di un ex ras e oggi collaboratore di giustizia l’uomo investito e deceduto praticamente sul colpo nella serata di martedì lungo la Nazionale Appia a Montedecoro, frazione di Maddaloni. Luigi Martino, 74 anni, stava passeggiando lungo la strada quando è stato colpito da una Lancia Ypsilon guidata da un 18enne di Caserta ma residente a Maddaloni.

Il giovane alla guida, guardia giurata, si è fermato per prestare il primo soccorso e chiamare l’ambulanza che, giunta sul posto, ha potuto solo accertare il decesso di Martino. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche i carabinieri della Compagnia di Maddaloni, guidati dal capitano Stefano Scollato, per effettuare i primi rilievi. Per la giovane guardia giurata sono ovviamente scattati gli esami tossicologici per accertare se fosse al volante in stato di alterazione psicofisica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

  • Morti altri 8 pazienti ricoverati col Covid: 589 nuovi positivi nel casertano

  • Quasi 2mila guariti nel casertano. Cala percentuale dei positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento