Incidenti stradali

Schianto mortale, addio ad Antonio e Gabriele: disposta l'autopsia

Acquisite le immagini della videosorveglianza per verificare la dinamica dell'incidente

Sarà l'esame autoptico a fare chiarezza sulla dinamica del terribile incidente avvenuto a Maddaloni sulla Strada Provinciale 335 nella tarda serata di giovedì in cui hanno perso la vita Gabriele Barile di 22 anni e Antonio Ferrara di 28 anni (con precedenti di giustizia per reati contro il patrimonio), entrambi residenti a Maddaloni.

I due giovani si trovavano a bordo di una Suzuki 600, sprovvista di assicurazione condotta da Antonio Ferrara, il proprietario, con Gabriele Barile come passeggero quando a causa di una manovra azzardata e presumibilmente anche per la velocità sostenuta si sono scontrati contro una vettura una Citroen C3 condotta da una donna che percorreva via Starzalunga nell'atto di svoltare a sinistra.

La moto ha impattato la vettura nella parte anteriore lato guida. Nel violento scontro Gabriele Barile è sobbalzato di qualche metro rovinando a terra sull'asfalto. L'impatto violentissimo non gli ha lasciato scampo, è spirato in pochi istanti. Antonio Ferrara è rimasto agonizzante sull'asfalto nel punto di impatto.

Il personale accorso ha constatato il decesso di Barile provvedendo al trasporto d'urgenza di Ferrara ma nel tragitto verso l'azienda ospedaliera Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta, il cuore del 28enne non ha retto.

Le salme si trovano presso l'istituto di medicina legale di Caserta in attesa dell'esame autoptico. Proseguono le indagini dei carabinieri del nucleo operativo e radiomobile di Maddaloni che hanno acquisito i video dei sistemi di videosorveglianza di alcune abitazioni presenti nel tratto di strada interessato dal sinistro per far luce sulla vicenda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schianto mortale, addio ad Antonio e Gabriele: disposta l'autopsia

CasertaNews è in caricamento