Muore a 36 anni dopo schianto in moto: i suoi organi salvano altre vite

Era ricoverata in ospedale dal 15 febbraio. Nella caduta era già deceduto un altro ragazzo

Una donna di 36 anni è morta dopo essere stata ricoverata in ospedale in seguito ad un terribile incidente in moto.

La donna, napoletana d’origine ma residente ad Orta di Atella, era rimasta coinvolta nello schianto contro un guardrail nel tratto stradale compreso tra la Diramazione Capodichino e la Tangenziale di Napoli in direzione Pozzuoli, lo scorso 15 febbraio. Lo riporta ‘Il Mattino’.

Nell’incidente aveva già perso la vita il centauro che era alla guida della moto. La donna è morta dopo quasi dieci giorni di ricoveri in sala Rianimazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli organi della vittima, che era donatrice, sono stati espiantati per salvare altre vite umane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pentito casertano si uccide in carcere

  • La ‘Dea bendata’ bacia il casertano: vinti 50mila euro al 10eLotto

  • Casalesi in Veneto, i figli pentiti dei boss testimoni con Zaia e Lamorgese

  • Due casi fuori la 'zona rossa' di Mondragone. Un nuovo caso anche a Falciano

  • Zona rossa a Mondragone, pediatri di famiglia preoccupati: "Scaricate l'app Immuni"

  • Macchia nera in mare, era letame. Denunciati padre e figlio

Torna su
CasertaNews è in caricamento