rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Incidenti stradali Aversa

Investita ed uccisa, l'indagine si "allarga" alla Spagna

Gli inquirenti avviano contatti con l'interpol iberica per verifiche sul suv di Cioffo

L'inchiesta sulla morte di Rosa Esposito, l'82enne di Aversa investita ed uccisa in via Di Jasi nella città normanna mentre stava attraversando la strada, si allarga alla Spagna. Nel mirino degli organi inquirenti c'è l'auto a bordo della quale viaggiava Luca Cioffo, il 42enne di San Cipriano d'Aversa oggi ai domiciliari per essere scappato dopo aver investito l'anziana. 

Dopo aver rintracciato il "pirata della strada" e sequestrato il veicolo, un'Audi Q7 con targa spagnola, sono state avviate indagini proprio per risalire alla documentazione della macchina. Il sospetto è che possa essere clonata. Per fugare i dubbi le forze dell'ordine hanno avviato contatti con l'interpol iberica per effettuare verifiche sull'immatricolazione e sulla copertura assicurativa del suv.

Intanto i familiari della vittima hanno dato mandato legale all'avvocato Anna Selvaggio per tutelare in tutte le sedi giudiziarie i loro interessi. 

Cioffo, che fu già coinvolto in un’altra inchiesta negli anni scorsi e che ha avuto anche un passato politico nell’Udeur, subito dopo l’incidente si è immediatamente allontanato da San Cipriano. I carabinieri gli sono stati addosso dopo essere riusciti ad ottenere dalle immagini fornite dalla polizia municipale di Aversa la targa spagnola ed il modello dell’auto.

Il lavoro dei militari è stato certosino: prima si è riusciti a delimitare la zona in cui poteva abitare il pirata della strada ed il cerchio si è stretto nel triangolo tra Casal di Principe, San Cipriano e Casapesenna. Poi grazie alla collaborazione coi colleghi della stazione di San Cipriano, i militari del Norm di Aversa sono riusciti ad individuare colui che era alla guida dell’Audi Q7 nera. E’ scattata una prima perquisizione a casa, ma Cioffo non era presente. Si è continuato ad indagare, pedinando anche alcuni familiari, e si è riusciti a rintracciarlo nella località di mare in provincia di Salerno. Il giudice ha convalidato l'arresto disponendo gli arresti domiciliari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investita ed uccisa, l'indagine si "allarga" alla Spagna

CasertaNews è in caricamento