Martedì, 19 Ottobre 2021
Incidenti stradali Aversa

Ucciso in autostrada, il racconto choc dei testimoni: “Un boato prima del botto” | FOTO

Gli operai casertani raccontano il drammatico incidente in cui ha perso la vita un uomo

Un drammatico incidente in autostrada che è costato la vita ad un camionista ed ha provocato altri cinque feriti con una dinamica tutta da ricostruire e verificare. Secondo una prima ricostruzione un tir, con a bordo due camionisti greci, che viaggiava lunedì sera lungo l’autostrada A14 (poche centinaia di metri dopo il casello di Loreto-Porto Recanati) si è fermato lungo il tratto autostradale sembrerebbe per soccorrere un automobilista in panne. A quel punto il conducente è sceso dal mezzo venendo poco dopo travolto da un'auto con a bordo quattro persone che lo ha ucciso. A sua volta il mezzo pesante è stato tamponato da un altro tir, con il camionista che nello schianto è rimasto incastrato tra le lamiere rimanendo gravemente ferito.

Il racconto dei testimoni

Nell’automobile coinvolta nello schianto vi erano quattro operai casertani: 3 residenti ad Aversa, uno a Casaluce. E sono stati proprio loro a raccontare il dramma che hanno vissuto. “Stavamo percorrendo la strada a velocità moderata. Non abbiamo visto nulla. Ad un certo punto abbiamo sentito un boato, un botto come fossimo andati a sbattere contro un muro, poi l'auto ha cominciato a girare su se stessa mentre sentivo che dentro si stava riempiendo di fumo. Poi il nulla. Ho temuto di morire". Sono queste le parole che il conducente della Peugeot con a bordo i 4 operai ha rilasciato ad AnconaToday

"Qualcosa ha fatto sbandare l'auto"

L’auto, quella sera, era diretta ad Ancona perché la ditta dei 4 operai è impegnata nei lavori di ristrutturazione dell’ex Umberto I. Il conducente, 33 anni e titolare dell’impresa edile, è stato dimesso oggi dall’ospedale con una prognosi di 30 giorni per varie fratture e una lesione all’occhio destro. Oggi lui ha raccontato la sua versione: non si dà pace per quanto accaduto ma sa di non aver alcuna responsabilità. Ha perso il controllo del mezzo, questo sì, ma tramite l’avvocato Ugo Pierlorenzi, fa sapere: “La macchina non ha perso il controllo così, senza motivo o per paura di qualcosa. La macchina è finita contro il camion perché si è schiantata contro un grosso pezzo di metallo, presumibilmente una parte del cambio di uno dei due tir dopo lo scontro avvenuto fra loro subito prima dell'arrivo dell'auto dei 4 campani”

Ulteriori approfondimenti su AncoraToday?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso in autostrada, il racconto choc dei testimoni: “Un boato prima del botto” | FOTO

CasertaNews è in caricamento