Cronaca

Ferita in un incidente chiede risarcimento, l’Unipolsai chiede la registrazione della telefonata al 118

La compagnia assicurativa adombra dubbi e vuole conoscere la telefonata. L’Asl la nega, ma il Tar è di idea diversa

Ha chiesto un risarcimento in seguito ad un incidente stradale a Caserta ma la compagnia assicurativa adombra dubbi sulla sua effettiva presenza, arrivando a chiedere la registrazione della prima telefonata al 118. Ma qui si è aperta una nuova diatriba giudiziaria tra la Unipolsai e l’Asl di Caserta che, considerando la telefonata sottoposta alla regolamentazione della privacy, ha concesso solo i documenti registrati dal 118 intervenuto nell’agosto 2016 sul luogo dell’incidente nel Capoluogo. Spingendo la compagnia assicurativa a presentare ricorso al Tar Campania per ottenere la registrazione. La tesi degli avvocati dei ricorrenti è stata accolta dalla Sesta Sezione (presidente Santino Scudeller) che ha ordinato all’Asl di “esibire la documentazione richiesta, sub specie di file audio ovvero di trascrizione del contenuto della telefonata, previa eventuale apposizione di omissis alle condizioni e nei limiti indicati in parte motiva, entro trenta giorni dalla comunicazione o notificazione, se anteriore, della presente sentenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferita in un incidente chiede risarcimento, l’Unipolsai chiede la registrazione della telefonata al 118

CasertaNews è in caricamento