Maratoneta ucciso, chiesto il processo per un 27enne

La vittima si stava allenando quando fu investito da un furgone

Domenico Marieniello

La Procura della Repubblica di Cassino ha chiesto il rinvio a giudizio di Mirko S., 27 anni, residente a Mondragone, accusato dell’omicidio di Domenico Maraniello, 33 anni di Capodrise, atleta di una società sportiva di Marcianise, travolto ed ucciso il 15 agosto 2017.

L’uomo fu investito mentre si allenava a Gaeta da un furgone condotto da un ragazzo che viaggiava in direzione Sperlonga. L’uomo stava facendo jogging lungo via Sant’Agostino quando fu travolto dal mezzo e sbalzato per diversi metri sull’asfalto.

Domenico Maraniello correva per l'Atletica Marcianise ed era dipendente di una ditta di materiali edili: ha lasciato la moglie e due figlie, che si sono costituite insieme agli altri familiari parte civile (questi ultimi rappresentati dall’avvocato Nicola Musone). L'udienza era in programma quest'oggi al tribunale di Cassino, ma è stato rinviato a maggio per un difetto di notifica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vinti 14mila euro nel casertano: centrato un terno al Lotto

  • La Campania può diventare 'zona arancione' nelle prossime 48 ore

  • Pasticcio zona rossa in Campania, oggi arriva la nuova classificazione

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • La Campania 'promossa' in zona arancione: riaprono i negozi per lo shopping di Natale

Torna su
CasertaNews è in caricamento