Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Teverola

"Chiudetevi in casa". L'appello dei sindaci dopo il maxi incendio

Dopo il rogo nella zona industriale: "Spegnete anche i condizionatori"

Una tragedia. Ancora una volta migliaia di cittadini sono costretti a respirare 'morte' e distruzione. Un mega incendio è divampato in un capannone di un'azienda che produce accessori per autoveicoli (la Ex Mareco, alle spalle della "Marino Car Service") nella zona industriale tra Teverola e Carinaro e la colonna di fumo si è alzata per decine di metri tanto da essere visibile addirittura anche dal centro direzionale di Napoli, a chilometri di distanza.

I sindaci delle comunità di Teverola e Carinaro hanno lanciato un appello urgente ai propri concittadini.

Tommaso Barbato, primo cittadino della città teverolese, ha detto: "Come in tanti ormai sapete, un vasto incendio è divampato nell’area industriale. Un enorme nube nera è ben visibile da tutta la città e dai comuni limitrofi. Al momento sono ignote le cause dell’incendio, pertanto si invitano i cittadini a tenere chiuse porte e finestre e a utilizzare mascherine se siete all’aperto".

Il collega di Carinaro, Nicola Affinito, invece ha detto che "in considerazione dell'incendio esploso presso una fabbrica in zona industriale, nonostante il tempestivo intervento dei vigili del fuoco, si invita la popolazione a rimanere in casa, chiudere le porte e le finestre e non accendere i condizionatori".

Anche Alfonso Golia di Aversa ha invitato i suoi concittadini a chiudere le finestre delle case: "Rilancio l'invito dei colleghi sindaci di Carinaro e Teverola a chiudere le finestre e indossare le mascherine in strada. Ringrazio i vigili del fuoco e tutte le forze dell'ordine presenti sul posto per il lavoro che stanno facendo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Chiudetevi in casa". L'appello dei sindaci dopo il maxi incendio

CasertaNews è in caricamento