Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Teverola

Azienda di ricambi per auto distrutta dal maxi incendio: aperta una indagine | FOTO E VIDEO

Il rogo ha avvolto completamente il deposito dove era stipata la merce

Una coltre nube di fumo ben visibile anche dai comuni limitrofi, aria irrespirabile, fiamme altissime ed oltre 50 vigili del fuoco ancora impegnati nelle operazioni di spegnimento. E’ la fotografia del vasto incendio divampato poco prima delle 14  presso la C.R. PLAST SRL, azienda di confezionamento e componentistica per auto (perlopiù in plastica) ubicata in via Dietro Corte IV Traversa nella zona industriale tra Teverola e Carinaro.

Deposito distrutto dalle fiamme

Il rogo ha interessato un deposito di circa 3000 metri quadrati con all'interno materiale prodotto ed in fase di realizzazione che sono stati completamente distrutti dalle fiamme. L'incendio è stato avvistato da alcuni operai presenti all'interno della azienda che hanno allertato il 115. Nelle operazioni di spegnimento è stato necessario l'intervento dei vigili del Comando del Capoluogo, nonché i caschi rossi  distaccamento di Aversa e Marcianise, due autobotti provenienti da Aversa e Marcianise, una autoscala proveniente da Caserta,  carri autoprotettori del comando casertano oltre l'ausilio del nucleo N. B.C. R. regionale, una squadra di vigili del fuoco del comando provinciale di Napoli, un carro schiuma ed una chilolitrica da 25.000 litri d'acqua.

Avviata una indagine sul rogo

Il nucleo di polizia giudiziaria dei vigili del fuoco del comando provinciale casertano sta appurando le cause dell'incendio. I carabinieri della compagnia di Aversa indagano per far luce sulla vicenda. Al vaglio degli investigatori anche la pista dolosa. Le volanti del commissariato di Aversa ausiliano i colleghi nell'interdizioni delle vie di accesso interno all’ASI. I sindaci di Teverola, Carinaro ed Aversa hanno invitato i propri concittadini a chiudere le finestre di casa per evitare le conseguenze dell’aria irrespirabile.

Verifiche Arpac dopo il disastro

Intanto, Arpac ha avviato il monitoraggio per misurare le concentrazioni in atmosfera di diossine e furani nell’area interessata dall’incendio che oggi, nel primo pomeriggio, è divampato nell’area industriale di Teverola-Carinaro. Una squadra di tecnici del Dipartimento di Caserta è intervenuta alle ore 16 circa e, dopo un sopralluogo, ha posizionato un campionatore ad alto volume a circa 200 metri dall'azienda oggetto dell'incendio, un sito di produzione di componenti plastiche per automobili. Il campionatore è posizionato in direzione nord-est (direzione prevalente della nube e di maggior ricaduta al momento dell’intervento), i risultati del monitoraggio saranno diffusi non appena disponibili.  Al momento dell’intervento dei tecnici Arpac, la fase acuta dell’incendio è apparsa verosimilmente superata grazie alle operazioni di spegnimento in atto da parte dei Vigili del fuoco.  L’Agenzia sta programmando inoltre, se le valutazioni del caso lo richiedono, di posizionare a breve un laboratorio mobile per integrare il monitoraggio della qualità dell’aria nel territorio interessato dall’incendio. Per completare il quadro dei dati disponibili, potranno essere utilizzati anche i risultati forniti dalle stazioni di monitoraggio stabilmente operative, tra cui quella di via San Lorenzo nel comune di Teverola.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Azienda di ricambi per auto distrutta dal maxi incendio: aperta una indagine | FOTO E VIDEO

CasertaNews è in caricamento