rotate-mobile
Cronaca Maddaloni

La montagna di San Michele brucia ancora: fiamme si avvicinano alle case | FOTO E VIDEO

Proseguono da oltre 20 ore le operazioni dei soccorritori per l'incendio vicino al Santuario. Coinvolto anche il versante del Capoluogo

E' il giorno più lungo per la montagna di San Michele dove un vasto incendio sta bruciando da oltre 20 ore senza sosta. Un fronte di fuoco enorme che dal versante di Maddaloni del primo pomeriggio di ieri (19 luglio), con il rogo che ha lambito il Santuario, si è esteso anche a quello di San Clemente con le fiamme giunte praticamente sul Capoluogo. Devastate decine di ettari di vegetazione. 

L'incendio a San Michele

I vigili del fuoco lavorano senza sosta. Con loro anche i volontari della Protezione Civile Regionale e gli elicotteri della Regione. Intervenuto nel pomeriggio anche un Canadair. L'incendio, ad oltre 20 ore dalla sua deflagrazione, continua a bruciare. Si vedono ancora pennacchi di fumo e da Valle di Maddaloni a Caserta si percepisce un forte odore di bruciato. Le operazioni di soccorso vanno avanti.

Nonostante il grande lavoro dei vigili del fuoco la situazione non migliora. Anzi, le fiamme stanno interessando maggiormente il versante maddalonese e adesso puntano su via Sambuco. Qui sono presenti alcune abitazioni e quindi le fiamme si stanno avvicinando alle case. Per questo è stato richiesto un ulteriore intervento ai vigili del fuoco attraverso l'utilizzo di autobotti di piccole dimensioni poiché gli spazi di manovra sono ristretti e quindi mezzi più grandi faticherebbero a raggiungere le zone più interne. E' necessario stringere i tempi perché c'è il rischio che il fuoco possa raggiungere le case.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La montagna di San Michele brucia ancora: fiamme si avvicinano alle case | FOTO E VIDEO

CasertaNews è in caricamento