rotate-mobile
Cronaca Casal di Principe

Rogo di rifiuti, scarcerati due fratelli

Il giudice dispone l'obbligo di firma dopo l'arresto di sabato

Revocati gli arresti domiciliari a carico di due fratelli di Casal di Principe, di 55 e 51 anni, arrestati sabato dai carabinieri con l'accusa di combustione illecita di rifiuti.

I due erano stati sorpresi dai miliarei mentre stavano bruciando, su un'area di circa 12 metri quadrati, alcuni sacchi di plastica da concime, del polistirolo e del cellophane da serra.

Nel corso dell'udienza di convalida il gip Napolitano, accogliendo l'istanza dell'avvocato Mirella Baldascino, ha disposto la sostituzione della misura cautelare dei domiciliari con quella meno afflittiva dell'obbligo di firma. L'avvocato difensore Baldascino ha sostenuto che i due avrebbero acceso sterpaglie per ripararsi dal freddo. I due fratelli, così, sono stati scarcerati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rogo di rifiuti, scarcerati due fratelli

CasertaNews è in caricamento