Cronaca

Nube nera, la bomba tossica nell'ex campo rom

Con il caldo torna a farsi sentire la problematica degli incendi di rifiuti

La nube nera da Carinaro

Maxi incendio di rifiuti nei pressi dell'ex campo profughi a Carinaro. Una nube nera si è issata in cielo ed è stata ben visibile anche nei comuni limitrofi. Il forte odore acre di plastica bruciata ha reso l'aria irrespirabile.

Insomma, con il primo caldo torna a farsi sentire la problematica degli incendi. Un fenomeno al quale non ci si abituerà mai. Teatro dell'ennesima bomba ecologica esplosa sul territorio casertano è stato via del Campo, verso le 17.30, dove sono stati incendiati dei rifiuti sversati ed abbandonati su un'area di circa 200 metri quadrati.

Il fumo nero ha provocato lo spargersi di un odore nauseabondo, con l'area irrespirabile. Sul posto le squadre dei vigili del fuoco del distaccamento di Caserta e Marcianise sono impegnate nelle operazioni di spegnimento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nube nera, la bomba tossica nell'ex campo rom

CasertaNews è in caricamento