rotate-mobile
Cronaca Mondragone

Arso vivo dopo l’esplosione, una bimba salvata dalle fiamme | FOTO

L'incendio provocato da due bombole di gas: 3 feriti ricoverati al 'Cardarelli' di Napoli

Sale a tre il bilancio dei feriti dell'incendio in via Tessaglia a Mondragone causato da una fuoriuscita di gas che ha innescato un violento scoppio. I tre feriti sono stati trasportati all'ospedale Cardarelli di Napoli per le gravi ustioni riportate. Il 70enne deceduto é stato letteralmente arso vivo. La tragedia si é consumata a causa di due bombole del gas: l'una posta all'interno di una stufa e l'altra nel vano cucina. La bombola del gas in cucina non si apriva ed il 70enne ha cercato di aprirla con l'ausilio di una pinza, il gas fuoriuscito ha invaso la stufetta posta ad metro di distanza che è diventata una fiamma ossidrica. Per il 70enne non c'é stato nulla da fare: le violenti fiamme lo hanno avvolto in pochi secondi.

Uno dei feriti ha cercato di sedare le fiamme gettando l'uomo sul divano ma la situazione é precipitata. Una delle persone ferite ha trascinato fuori l'abitazione una bambina, l'unica incolume. La polizia municipale di Mondragone a cui sono affidate le indagini ha sequestrato le due bombole e l'appartamento. La salma del 70enne é stata trasportata all'istituto di medicina legale di Caserta per l'esame autoptico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arso vivo dopo l’esplosione, una bimba salvata dalle fiamme | FOTO

CasertaNews è in caricamento