menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incendio in località Pinetamare domato dai vigili del fuoco

L'incendio in località Pinetamare domato dai vigili del fuoco

Tre incendi in poche ore: rifiuti ancora in fiamme | FOTO

Nel rogo 'inghiottiti' plastica, vetro, scarti edili e legno: intervento dei vigili del fuoco

In fiamme l'ennesima discarica a cielo aperto a Castel Volturno: in fiamme rifiuti e vegetazione. E' successo in via Fiume Tanaro verso le 8.40 dove le fiamme hanno avvolto un terreno incolto di circa 500 metri quadrati ricoperto di sterpaglie ed adibito a discarica open air.  

Plastica, vetro, guaine bituminose, legno, materiale di risulta edile e rifiuti solidi urbani sono stati inghiottiti nel rogo. Le fiamme alte e l'odore acre di 'buon mattino' hanno fatto scattare l'allarme tra i residenti delle abitazioni limitrofe. La squadra dei vigili del fuoco Terra dei Fuochi di Mondragone ha circoscritto tempestivamente l'incendio evitando che si propagasse alle vicine abitazioni scongiurando così il peggio.

Rogo anche vicino al Lago Patria

In fiamme vegetazione e rifiuti a Castel Volturno. Odore acre e fiamme alte hanno avvolto poco dopo le 10 un'area di circa 700 metri quadrati. Un ennesimo terreno incolto e senza alcuna recinzione adibito a discarica. Oltre alla vegetazione sono stati divorati dalle fiamme pneumatici, materiale ferroso, scarti di risulta, vetro, plastica, sacchi di rifiuti solidi urbani.

Scattato l'allarme tra i residenti di viale Lago Patria, la squadra dei vigili del fuoco della Terra dei Fuochi di Mondragone ha circoscritto il rogo scongiurando il peggio. Aria irrespirabile e disappunto dei cittadini stanchi di 'riempirsi i polmoni di fumo' è ciò che si è fatto largo tra arsi cumuli di immondizia e vegetazione distrutta.

Incendio pure a Pinetamare 

Ancora fiamme a Castel Volturno. A distanza di poche ore si sono registrati tre incendi. Dopo via Fiume Tanaro e viale Lago Patria è la volta di via Forlì in località Pinetamare. Un maxi rogo divampato verso le 12.30 su un'area di circa 600 metri quadrati. L'ennesimo terreno incolto ricoperto di sterpaglie ed utilizzato come un immondezzaio a cielo aperto.

Materiali ferrosi, carcasse di elettrodomestici dismessi e rotti, tubi in pvc, legno, vetro, scarti edili e rifiuti solidi urbani sono stati divorati dalle fiamme ben visibili che hanno fatto scattare l'allarme. La squadra dei vigili del fuoco Terra dei Fuochi di Mondragone ha sedato l'ennesimo rogo scongiurando il peggio per i residenti in zona. Odore acre ed aria irrespirabile sono il corredo di questa 'giornata dei roghi' castellana, appena cominciata...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Attrice casertana sbarca in Rai col 'Commissario Ricciardi' | FOTO

Attualità

Incubo ‘zona rossa’ per una trentina di comuni casertani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento