Cronaca Cesa

Fiamme nel capannone, l'Arpac assicura: "Nessun segnale di inquinamento"

L’Agenzia ha comunque programmato prelievi di terreno (top soil) nelle aree di possibile ricaduta degli inquinanti

Nessun segnale di inquinamento dopo l'incendio divampato nel deposito di materiale edile e mezzi meccanici in via Atellana a Cesa. Lo ha assicurato l'Arpac che, in una nota, ha voluto precisare: "L’ordinanza adottata dal sindaco lo scorso 8 settembre, avente ad oggetto la messa in sicurezza del sito interessato dall’incendio, è stata elaborata anche grazie al supporto tecnico dell’Agenzia, che ha collaborato tempestivamente con le autorità competenti".

L'Arpac è intervenuta di propria iniziativa la mattina del 27 agosto, inviando sul posto tecnici del dipartimento di Caserta e fornendo successivamente indicazioni al Comune di Cesa e all’Asl sulle opportune modalità di gestione del materiale combusto nel corso dell’evento. I tecnici dell’Agenzia hanno infatti caratterizzato dettagliatamente i rifiuti prodotti dall’incendio, in modo da consentirne la rimozione e lo smaltimento in sicurezza. Arpac ha anche fornito indicazioni sulla gestione delle onduline in cemento amianto di cui è risultata composta la tettoia dello stabile, crollata in conseguenza dell’evento.

"L’incendio è apparso domato con tempestività dai vigili del fuoco e non sono emerse, dal punto di vista delle emissioni, criticità tali da far avviare un monitoraggio specifico degli inquinanti atmosferici - fa sapere l'Arpac - Ad ogni modo l’Agenzia ha programmato prelievi di terreno (top soil) nelle aree di possibile ricaduta degli inquinanti, i cui risultati verranno resi non appena disponibili, nel rispetto dei tempi tecnici necessari per lo svolgimento di tale metodica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiamme nel capannone, l'Arpac assicura: "Nessun segnale di inquinamento"

CasertaNews è in caricamento