rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Santa Maria Capua Vetere

Incendio al Cdr, acquisite le immagini delle telecamere 'trappola'

L'inchiesta aperta dalla Procura ed affidata alla polizia: prende sempre più corpo la pista dolosa, ma si attende la relazione dei vigili del fuoco ed i dati dell'Arpac

Sono state acquisite ed affidate alla polizia di Santa Maria Capua Vetere le immagini delle telecamere 'trappola' (occhi piazzati in modo da non essere notati) che sono piazzate all’interno del Cdr di Santa Maria Capua Vetere, dove, nella serata di giovedì, è scoppiato un incendio in un capannone di circa 600mq dove erano depositati i rifiuti tritovagliati pronti per essere trasferiti al termovalorizzatore di Acerra.

Le immagini saranno utili per cercare di capire chi sia stato ad appiccare il rogo, visto che, anche stando a quanto trapelato dal comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza che si è svolto in Prefettura a Caserta alla presenza del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, la pista dolosa sembra essere sempre più concreta.

Ed è chiaro che ora la palla passerà alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che dovrà collaborare con polizia e vigili del fuoco per arrivare a trovare la mano criminale che ha provocato un danno ambientale ad oggi ancora non quantificabile, in attesa che l’Arpac renda ufficiali le analisi effettuate nell’aria.

Fortunatamente non ci sono state conseguenze per l’impianto che già da questa mattina era operativo per raccogliere i camion pieni di rifiuti provenienti da tutta la provincia di Caserta.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio al Cdr, acquisite le immagini delle telecamere 'trappola'

CasertaNews è in caricamento