rotate-mobile
Cronaca Rocca D'Evandro

Morto nell'incendio: Antonio era sul divano. Disposta autopsia

L'uomo ha provato a scappare ma le esalazione del fumo sono state fatali

Accasciato al suolo poco distante dal divano su cui presumibilmente riposava quando le esalazioni di fumo non gli  hanno lasciato scampo. È stato ritrovato così Antonio Carbone, 69enne di Cocoruzzo frazione di Rocca D'Evandro che ha perso la vita nella serata di lunedì nella propria abitazione. Erano all'incirca le 19.30 quando c'è stato lo scoppio della canna fumaria nell'abitazione.

Si è propagato un incendio di proporzioni contenute proveniente dalla cantinola poco distante dal salotto dove le fiamme hanno interessato il divano dove riposava il pensionato. Ha cercato di proteggersi dalle fiamme con le mani mentre l'aria diventava irrespirabile. È stato ritrovato esanime poco distante dal divano bruciato. Presumibilmente ha perso i sensi a causa delle esalazioni di fumo che gli sono state fatali.

Era da solo in casa al momento della tragedia. Il figlio rincasando ha dato l'allarme. La squadra dei vigili del fuoco del distaccamento di Teano ha provveduto alle operazioni di spegnimento e messa in sicurezza. Il personale del 118 non ha potuto far altro che constatare il decesso del 69enne. Al vaglio dei carabinieri della stazione di Rocca d'Evandro la dinamica del fatale evento. La salma di Antonio Carbone è stata trasportata presso l'istituto di medicina legale di Cassino in attesa delle disposizioni dell'autorità giudiziaria.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto nell'incendio: Antonio era sul divano. Disposta autopsia

CasertaNews è in caricamento