rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Cronaca Pontelatone

Il corto circuito di un frigo poi l'inferno nell'azienda: tonnellate di carne distrutte

Vigili del fuoco ancora all'opera nello stabilimento di Pontelatone. La struttura è a rischio

Un corto circuito al quadro elettrico posto vicino ad un sistema oliodinamico. È questa la presumibile causa dell'incendio verificatosi a Pontelatone in via Ponte Pellegrino presso l'azienda Grandi Carni Spa alle prime luci del mattino.

Il rogo sarebbe partito quindi da un angolo dove c'era un frigo e diverse confezioni di carni in scatola accatastate. Di lì a poco le fiamme hanno invaso parzialmente il deposito di oltre 1500 metri quadrati presente nella zona collinare dei Monti Trebulani. Ad accorgersi del rogo il personale all'apertura del grande centro dedito alla trasformazione e confezionamento di carni fresche che subito hanno allertato il 115.

Numerose sono state le chiamate dei residenti e degli automobilisti alla vista della grande nube nera proveniente dall'azienda che sospinta dal vento oltre che invadere la città di Pontelatone sta lambendo anche la limitrofa Bellona. Al loro arrivo il capannone, adibito alla macellazione e conservazione di carne, era totalmente avvolto dalle fiamme, per una superficie di circa 2000 mq, con le fiamme che hanno interessato sia l'area macellazione che l'area conservazione con le celle frigorifero.

Sono ancora in corso le operazioni di spegnimento ad opera dei vigili del fuoco del comando provinciale di Caserta e del distaccamento di Marcianise con l'ausilio di due autobotti provenienti da Caserta e Aversa. Giunta anche dal comando provinciale di Napoli una kilolitrica da 28.000 litri. I caschi rossi senza sosta stanno intervenendo ai lati del mega deposito e fin dove riescono a spingersi all'interno. La struttura a causa delle fiamme potrebbe essere a rischio staticità. Sul posto i carabinieri della stazione di Formicola.

Incendio nell'azienda di carni a Pontelatone

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il corto circuito di un frigo poi l'inferno nell'azienda: tonnellate di carne distrutte

CasertaNews è in caricamento