Imprenditore si uccide nella sua fabbrica di scarpe

Inutili i soccorsi: aveva 59 anni

E' stato ritrovato da suo figlio appeso ad una trave del solaio del capanno della propria azienda nell'Area di Sviluppo Industriale tra Carinaro e Teverola con una corda al collo.

Non è riuscito a far fronte alle ingenti difficoltà economiche a cui era esposta la propria ditta ed ha deciso di farla finita.

E. R., 59enne di Aversa, titolare dell'azienda che produce scarpe, si è chiuso nel capanno martedì mattina col proposito di compiere l'insano gesto.

Il figlio, dopo il macabro ritrovamento del corpo senza vita del padre, ha allertato i soccorsi. Il personale del 118, però, non ha potuto far altro che constatare il decesso.

La salma è stata trasportata presso l'istituto di medicina legale di Giugliano in Campania in attesa dell'esame autoptico.

I carabinieri della stazione di Gricignano D'Aversa indagano per far luce sulla vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un casertano 'firma' la nuova stazione della metro di New York

  • Joseph Capriati operato in ospedale. Ricostruita la lite in casa col padre

  • Scuole chiuse, altri 3 sindaci firmano l'ordinanza di proroga

  • E' ufficiale: Campania in zona gialla. Confermate le restrizioni per il week-end

  • Giovanni a 6 anni debutta su Rai 1 nella fiction ‘Mina Settembre’

  • Muore improvvisamente ed i carabinieri scoprono la casa a luci rosse

Torna su
CasertaNews è in caricamento