Imprenditore ucciso durante la rapina, il pm: "Ergastolo per il killer"

Invocata la pena massima per Argit Turshilla accusato del delitto di Pasquale Guarino

Pasquale Guarino

Ergastolo. E' stata questa la richiesta del pubblico ministero Alessandro Di Vico per Argit Turshilla, il 27enne albanese accusato dell'omicidio di Pasquale Guarino, l'imprenditore di Santa Maria Capua Vetere ucciso con due colpi di pistola nel corso di una rapina avvenuta nel settembre del 2015 nella sua azienda agricola di San Tammaro.

Nel corso della giornata di oggi dinanzi alla Corte d'Assise di Santa Maria Capua Vetere, presieduta dal giudice Giovanna Napolitano, c'è stata la prima fase delle discussioni delle parti con il pm che ha invocato la pena massima per Turshilla. Richiesta a cui si è associato l'avvocato di parte civile Dezio Ferraro. La settimana prossima, invece, toccherà al difensore del 27enne, l'avvocato Fabio Della Corte, che proverà a scardinare l'impianto accusatorio durante la sua arringa. 

Guarino fu ucciso per cercare di difendersi dall’aggressione da parte di tre persone che, armate di coltello e pistola, avevano cercato denaro da tutti i presenti nell'azienda (diversi operai che stavano lavorando con l'imprenditore agricolo) e avevano chiesto a Guarino dove fossero i soldi. Nella fase successiva, Guarino aveva detto ai rapinatori di andarsene; i malviventi avevano iniziato a fuggire inseguiti dalle persone offese e quello raggiunto da Guarino aveva esploso due colpi di pistola che ne avevano provocato il decesso nelle ore successive. Immediatamente furono fermate due persone (risultate poi estranee ai fatti), mentre Argit Turshilla è stato arrestato solo successivamente in Albania, da dove è stato estradato per affrontare il processo in cui è stato unico imputato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vedova di Guarino, Lucia Cocoro, è entrata a far parte di un'associazione che si chiama 'Osservatorio Nazionale Sostegno Vittime' di cui è presidente l'avvocatessa Elisabetta Aldovrandi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE REGIONALI E' ufficiale: Grimaldi eletto. Nel nuovo consiglio regionale ben 5 uscenti

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • SPECIALE SANTA MARIA A VICO Tutti i voti e i nuovi consiglieri comunali

  • I contagi aumentano ancora. Caserta supera Aversa: è la città con più positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento