Cronaca Castel Volturno

Si immerge per pescare e muore a 40 anni

Alla base del decesso ci dovrebbe essere un malore improvviso: disposta l'autopsia

Battuta di pesca vietata finisce in tragedia: muore pescatore colto da malore.

È quanto accaduto a Castel Volturno alla Foce del Fiume Volturno sul lato destro alle 3.30 nella notte tra mercoledì e giovedì dove due pescatori si sono avventurati verso la scogliera artificiale alquanto pescosa ed uno dei due è riemerso senza vita. I due pescatori erano congiunti.

Salutatisi al punto di immersione uno dei due si è accorto che dopo circa 3 ore l'altro non riemergeva. Spaventato ha allertato i soccorsi. Sul posto la volante del commissariato locale, gli uomini della Capitaneria di Porto castellana ed i vigili del fuoco gruppo sommozzatori di Napoli hanno avviato le ricerche.

Il pescatore scomparso, Giovanni Orefice di Casoria, di circa 40 anni è stato restituito dalle acque marine poco distante dal punto di immersione, senza vita. La salma è stata trasportata alle prime luci del mattino presso l'istituto di medicina legale di Caserta per l'esame autoptico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si immerge per pescare e muore a 40 anni

CasertaNews è in caricamento