Rapina alle Poste, dopo 10 mesi esce dal carcere

Il 47enne faceva parte di una banda che portò via 16mila euro

Scarcerato dopo dieci mesi di carcere. E’ la decisione del gip del tribunale di Napoli Nord Del Pizzo che ha accolto l’istanza presentata dall’avvocato Giovanni Cantelli per conto di Giuseppe Iavarazzo, 47enne di Villa Literno, che fu arrestato a metà luglio 2017 in quanto ritenuto colpevole di una rapina alle Poste di Qualiano insieme ad altri tre complici. Per Iavarazzo, alias Pepp o’ Puorc, sono stati disposti gli arresti domiciliari. Gli altri tre complici furono tratti in arresto in flagranza dopo aver fatto irruzione all’interno dell’ufficio postale di Qualiano, dove, sotto la minaccia di una pistola, si erano fatti consegnare dai cassieri la somma in denaro contante di 16.000 euro circa. Nell’occasione fu rinvenuta e sottoposta a sequestro una pistola Beretta calibro 7,65, completa di serbatoio contenente6 proiettili del medesimo calibro, risultata rubata, utilizzata dai malviventi per compiere la rapina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio nel cuore di Caserta: uccide la mamma poi si costituisce

  • Sorpreso con la motosega nel bosco, sequestrati 40 quintali di legna | FOTO

  • Sparatoria alla Bnl, fermata la banda di rapinatori

  • L'omicidio del corso: Rubina uccisa dal figlio a coltellate nella notte

  • Mamma e figlio di nuovo positivi al coronavirus dopo essere guariti

  • Cena finisce in tragedia: uccide l’amico con una coltellata al petto

Torna su
CasertaNews è in caricamento