rotate-mobile
Cronaca

Ruba videogiochi nel centro commerciale: arrestato

Il 29enne fermato all'uscita dai carabinieri: "Li rivendo ad altri negozi". Condannato a 1 anno e 5 mesi

Ruba videogiochi all'interno del centro commerciale. Per questo motivo i carabinieri di Bussolengo, in provincia di Verona, hanno arrestato P.G., 29 anni originario della provincia di Caserta, con l'accusa di furto aggravato.

L'uomo, sin dal suo ingresso nel negozio, è stato tenuto sotto stretta osservazione dal personale anche perché sospettato di un precedente furto verificatosi lo scorso 30 gennaio sempre all'ipermercato Auchan. Secondo quanto riferiscono i colleghi di VeronaSera, il 29enne dopo aver girovagato tra gli scaffali stava per uscire, come al solito senza acquistare nulla. A quel punto è stato fermato.

Da un'ispezione dei carabinieri, precedentemente allertati, sono stati trovati diversi videogiochi rubati. La merce, nascosta in una borsa dotata di schermatura per neutralizzare il sistema d'allarme alle barriere antifurto, era ancora dotata dei dispositivi antitaccheggio del negozio.

Secondo quanto riferito dagli uomini dell'Arma, il fermato avrebbe ammesso le proprie responsabilità, riferendo che "i videogiochi erano destinati a negozi di settore con titolari compiacenti" e di essere stato sempre lui a mettere a segno il furto messo a segno il 30 gennaio sempre presso l'Auchan. 

Arrestato in flagranza di reato, G.P è stato condotto presso il tribunale di Verona per il rito direttissimo, che si è concluso con la convalida del provvedimento e la condanna ad un anno e cinque mesi di reclusione, oltre a 600 euro. Condotto a Montorio, gli è stata anche notificata dai carabinieri una misura cautelare di custodia in carcere, emessa il 20 gennaio 2020, dal tribunale di Bologna, in relazione ad un procedimento penale per reati della medesima tipologia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba videogiochi nel centro commerciale: arrestato

CasertaNews è in caricamento