Sfondano la finestra e rubano nella scuola: è caccia ai ladri

Il furto all'Istituto Comprensivo "Enrico Fermi". Sul caso indagano i carabinieri

(foto di repertorio)

Furto in una scuola: depredati i distributori di bibite e bevande per pochi euro. È successo presso l'Istituto Comprensivo Statale 'Enrico Fermi' a Cervino dove i ladri si sono introdotti rompendo una finestra posta sul retro dell'edificio. Una volta all'interno hanno fatto razzia degli spiccioli contenuti all'interno dei distributori di bibite e bevande presenti nel plesso. Stamani l'amara scoperta ad opera del personale scolastico. Allertati i carabinieri della stazione di Santa Maria a Vico che hanno provveduto ai rilievi. I militari cercano di far luce sulla vicenda. Il danno è ancora da quantificare. Le lezioni però presso l'istituto scolastico sono riprese regolarmente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Nuovo record di contagi in un giorno: 321 nuovi casi e 2 morti

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento