rotate-mobile
Cronaca

Così i carabinieri hanno fermato 'Bonnie & Clyde': ora rischiano una condanna lampo

Marito e moglie erano controllati dai militari: sono stati fermati dopo l'ultimo furto

Gli stavano addosso da un po’, convinti che prima o poi sarebbero riusciti a coglierli con le mani nel sacco. E così è accaduto. Mercoledì pomeriggio i carabinieri di San Prisco hanno tratto in arresto una coppia di napoletani, entrambi di Frattamaggiore, dopo che avevano rubato uno scooter Sh 125. Il colpo è stato messo a segno in via Botticelli a Caserta, nel cuore di Parco Gabriella. I militari li tenevano d’occhio: la coppia, i Bonnie & Clyde napoletani, sono arrivati a bordo di un’automobile, ma non si attendevano la sorpresa: mentre il marito 35enne stava asportando lo scooter, la moglie di 33 anni lo attendeva nella Fiat Punto. Entrambi, alla vista dei militari, hanno tentato la fuga ma sono stati bloccati ed arrestati. Sottoposto a perquisizione personale, l’uomo, tra l’altro sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno, è stato trovato in possesso di arnesi e utensili atti allo scasso sottoposti a sequestro. Il motociclo è stato restituito al legittimo proprietario. L'uomo è finito agli arresti domiciliari, mentre la moglie ha avuto l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria in attesa del rito direttissimo. I due sono assistiti dall'avvocato Mirella Baldascino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Così i carabinieri hanno fermato 'Bonnie & Clyde': ora rischiano una condanna lampo

CasertaNews è in caricamento