menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rubano la pistola a casa Alois, condanne confermate in Appello

Anche la figlia dell’imprenditore imputata nel processo con altri 2

La Quinta Sezione della Corte d’Appello di Napoli ha confermato le condanne a carico di tre persone accusate di aver rubato la pistola a casa dell’imprenditore Alois di Caserta. Nonostante gli avvocati difensori abbiano tentato di evidenziare alcuni elementi che, a loro giudizio, non erano stati tenuti in considerazione dal giudice di primo grado, la Corte ha deciso di confermare le condanne a carico di Virginia Alois (figlia della vittima) a 3 anni e 2 mesi; Alessio Geniale, 29 anni di San Marco Evangelista, a 2 anni; Michele Iadicicco di Marcianise, al quale è stata comminata una pena a 5 anni e sei mesi di carcere. La vicenda riguarda il furto di una pistola a casa Alois che sarebbe stato commesso dalla figlia Virginia che l’avrebbe poi ceduta in cambio di droga. Agli imputati sono contestati, a vario titolo, reati che vanno dalla droga, alla ricettazione fino alla detenzione e porto illegale di armi. Nel collegio difensivo erano impegnati gli avvocati Nicola Musone, Pasquale Delisati, Tommaso Giaquinto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Un casertano 'sbarca' in Honduras all'Isola dei Famosi | FOTO

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento