Cronaca

Ladri scatenati al cimitero: brutta scoperta alla vigilia del 2 Novembre I FOTO

Portate via le scritte dalle lapidi, oltre ai vasi. Ed in alcuni piani manca l'acqua

Una delle lapidi colpite dai ladri al cimitero di Caserta

Ladri scatenati al cimitero di Caserta. Non è la prima volta che, purtroppo, accade, ma quello che ha fatto male a tante persone che questa mattina si sono recati a pregare davanti alle tombe dei propri defunti è che questo raid sia stato messo a segno proprio a ridosso del week end dedicato ai morti. Sono decine le tombe che sono state colpite dai ladri, che hanno portato via le lettere di alcune tombe ed anche diversi vasi portafiori. Il furto pare che sia stato commesso una settimana fa e gli agenti della polizia municipale di Caserta hanno anche recuperato un po' di refurtiva abbandonata dai ladri durante la fuga. Come se non bastasse, alcuni cittadini hanno segnalato che ai piani alti del cappellone vecchio non c'è neanche acqua, a causa della scarsa pressione dovuta alle tantissime persone che si stanno recando nella struttura in questi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri scatenati al cimitero: brutta scoperta alla vigilia del 2 Novembre I FOTO

CasertaNews è in caricamento