Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Sessa Aurunca

Ruba la Jeep di un imprenditore: 47enne nei guai

I carabinieri trovano l'auto utilizzata dall'uomo per mettere a segno il furto e lo arrestano. Ma il tribunale dispone l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria

È stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Sessa Aurunca per tentato furto e resistenza a pubblico ufficiale T. K. tunisino senza fissa dimora di 47 anni che per mettere a segno i suoi intenti delittuosi ha seguito una rocambolesca sequenza. Ha cercato dapprima di commettere un furto in un campo di tiro a volo a Piedimonte frazione di Sessa Aurunca, scoperto dal proprietario nel cuore della notte è fuggito via a bordo di una Lancia Pethra. A causa della forte velocità si è ribaltato in un fossato abbandonando lì la vettura. È ritornato presso il campo di tiro a volo ed ha rubato la vecchia Jeep del proprietario per proseguire la fuga.

Allertati i carabinieri della compagnia di Sessa Aurunca dal proprietario del campo di tiro a volo, i militari hanno ritrovato la vettura utilizzata per il colpo e sono risaliti alla proprietaria, una 50enne di Mondragone. Lì la donna ha ammesso ogni cosa ovvero che era stata minacciata dal compagno tunisino T. J. di sporgere denuncia della propria vettura per camuffarne l'utilizzo illecito. I militari hanno escusso il tunisino molto reticente (ha persino aggredito i carabinieri). È stato così tratto in arresto. Convalidato l'arresto, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha però disposto la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba la Jeep di un imprenditore: 47enne nei guai

CasertaNews è in caricamento