Colpo nella gioielleria del centro commerciale, 5 arresti

Stanati dopo 17 mesi di indagini: erano riusciti a sfuggire in autostrada

E' durata più quasi un anno e mezzo l'indagine portata avanti dalla Squadra Mobile di Caserta (coadiuvata dalle Squadre Mobili di Roma, Torino e Modena) ma finalmente le forze dell'ordine sono riuscite ad acciuffare i 5 malviventi che misero a segno un furto nella gioielleria 'Gabriella' all'interno del centro commerciale Apollo a Casapulla. Il colpo è stato messo a segno lo scorso 17 giugno 2019 e quindi come dicevamo dopo una lunga e attenta indagine i poliziotti sono stati autorizzati, dal Gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ad eseguire un'ordinanza applicativa della custodia cautelare in carcere e degli arresti domiciliari, su richiesta di della Procura, nei confronti di 5 cittadini rumeni, tutti appartenenti ad un gruppo criminale dedito proprio ai furti in gioielleria. 

In quell'occasione più malviventi con il volto travisato raggiungevano una delle porte posteriori del centro commerciale forzandolo con arnesi atti allo scasso. Una volta all'interno, attraverso un collaudato modus operandi, raggiungevano la gioielleria "Gabriella", sita al piano terra e, dopo aver forzato la saracinesca, razziavano gli oggetti preziosi per poi fuggire utilizzando l'autostrada A1, altezza svincolo Caserta Nord carreggiata sud che in quel tratto confina con il parcheggio posteriore del Centro Commerciale "Apollo".

Nella fase preparatoria del "colpo", parte del gruppo criminale si occupava di creare una barricata sulla strada che consente l'accesso al parcheggio posteriore dello stesso centro commerciale appiccando un incendio che si propagava anche su alcune autovetture lasciate in sosta su quella strada. Sono in corso ulteriori approfondimenti investigativi al fine di accertare le responsabilita degli indagati nella consumazione di ulteriori furti, perpetrati all'interno di altri centri commerciali, con le medesime modalita, anche sull'intero territorio nazionale. Sulla base delle risultanze investigative raccolte, la Procura della Repubblica ha richiesto e ottenuto dall'Ufficio Gip la misura cautelare della custodia in carcere per quattro componenti della banda e degli arresti domiciliari per l'ulteriore complice, in ordine al delitto di furto pluriaggravato nonché di incendio doloso. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vince il concorso ma rinuncia al lavoro in Comune a tempo indeterminato

  • Klaus Davi fa ballare la techno al figlio di Sandokan per pubblicizzare il nuovo libro | VIDEO

  • Nel casertano un salvadanaio da 2,4 milioni di euro depositati alle Poste

  • Ex carabiniere si lancia con l'auto contro la caserma: fermato

  • Lutto a scuola, muore professoressa di 56 anni

  • Oltre 900 nuovi casi e 3 vittime del Covid. Aumenta percentuale positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento