Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Marcianise

Cappella dei francescani allacciata abusivamente alla rete elettrica, una 'truffa' da 10mila euro

L’Ordine Secolare Francescano ha pagato quanto dovuto al Comune

Poco più di 10mila euro di energia elettrica ‘rubata’ e successivamente pagata. È l’entità del furto, quantificato dall’ufficio tecnico del Comune di Marcianise, da parte dell’Ordine Secolare Francescano per aver allacciato abusivamente la cappella nel cimitero della città.

Una storia emersa nelle scorse settimane da una denuncia del sindaco Antonello Velardi, che aveva raccontato sul suo ‘Diario’ la vicenda. A compiere il ‘furto’ con un filo volante collegato alla cappella, come ricordato anche dal primo cittadino, non sono stati i monaci di San Pasquale: la cappella è infatti gestita da un organismo laico che opera a latere dei sacerdoti.

Nella mattinata di mercoledì, dopo la denuncia del Comune, l'Ordine Secolare Francescano ha pagato ciò che doveva all'Ente, con un bonifico di 10.414,80 euro per 34.716 Kwh. Ovviamente il pagamento della somma non chiude la vicenda legale o estingue il reato: resta infatti la denuncia presentata alla procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, con i magistrati che dovranno provare ad identificare chi ha rubato la corrente, chi ha avuto l'idea di montare quel filo volante e chi ha dato l'ordine di fare ciò agli elettricisti..

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cappella dei francescani allacciata abusivamente alla rete elettrica, una 'truffa' da 10mila euro

CasertaNews è in caricamento