Denunciato titolare di una panetteria per furto di energia elettrica

Ha rubato oltre 18mila euro di corrente in tre anni

Il blitz della Guardia di Finanza di Aversa

Nel quadro della quotidiana attività posta in essere dalla Guardia di Finanza a tutela della leale concorrenza commerciale e per il contrasto delle pratiche aziendali illecite, i Baschi Verdi in forza alla Compagnia Pronto Impiego di Aversa hanno individuato una panetteria, situata in una centralissima strada del comune di Casal di Principe, il cui titolare, da almeno tre anni, si sottraeva fraudolentemente al pagamento dell’energia tramite l’utilizzo di un ingegnoso meccanismo, costituito da un “teleruttore” ovvero un relè impiegato per il controllo dei flussi di corrente, ed un telecomando medianti i quali riusciva ad abbattere di oltre l’80% la misurazione del consumo di energia elettrica.

furto corrente finanza 1-2

Il sistema era particolarmente efficace nell’eludere eventuali controlli del fornitore di energia dato che il teleruttore veniva azionato a distanza con il telecomando che, in caso di controllo, permetteva agevolmente di disattivare il congegno, rendendo di fatto assai difficile accertare il furto di energia in atto. L’espediente ha permesso un risparmio illecito del costo dell’energia elettrica complessivamente stimabile in oltre 18mila euro realizzato nel corso dell’ultimo triennio, corrispondente a circa 100.000 Kwh di consumo, come rilevato da una preliminare stima fornita dal personale specializzato della società Enel Distribuzione intervenuto sul posto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 40enne esercente dell’attività è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Napoli Nord per furto aggravato di energia elettrica. Il “teleruttore”, il telecomando ed il cavo impiegati per il furto di energia sono stati sequestrati per i successivi accertamenti. L’operazione di polizia va ad aggiungersi ad altri analoghi interventi portati a termine negli ultimi mesi dai “Baschi Verdi” di Aversa, che hanno complessivamente consentito di segnalare all’Autorità Giudiziaria otto imprenditori disonesti e di accertare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SPECIALE MARCIANISE Abbate sfiora i 9mila voti, Velardi a contatto. Alessandro Tartaglione all11%

  • Tempesta nel casertano: abbattuti cartelloni pubblicitari ed alberi, volano anche pezzi di tetto | FOTO

  • SPECIALE MARCIANISE Moretta super con 1164 preferenze: cinque donne tra i candidati più votati

  • Maresciallo dei carabinieri investito e ucciso mentre fa jogging: arrestato 21enne

  • “Avremo 5mila contagi in 4 settimane”, l'allarme di De Luca

  • Nel casertano si torna a morire e c'è un nuovo picco di contagi per Covid-19

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento