rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Cronaca Santa Maria a Vico

Rubato defibrillatore 'pubblico', acquisite immagini delle telecamere

Si indaga dopo il furto dello strumento "salva vita". L'assessore Nuzzo si appella all'autore: "Potrebbe servire anche a te"

Dalle telecamere posizionate in via Ferdinando d'Aragona, a Santa Maria a Vico, si cerca di risalire all'autore del furto di un defibrillatore donato alla città dal dentista Giovanni Crisci. Lo fa sapere l'assessore con delega alla Polizia Municipale Giuseppe Nuzzo.

Il raid sarebbe avvenuto la notte tra sabato e domenica scorsa. Il defibrillatore era stato donato una decina di giorni fa nell'ambito del progetto "Cuore Nostro". "Mi appello all'autore di questo deprecabile gesto - fa sapere l'assessore Nuzzo - spero sia stata solo una ragazzata, spero che prevalga il buon senso e spero che si provveda a restituire quanto sottratto. Voglio ricordare che il defibrillatore è contraddistinto da un numero seriale quindi è tracciabile e non può essere utilizzato né ceduto né venduto. Il dispositivo salva vita che è stato portato via quella notte potrebbe servire anche a chi lo ha preso o potrebbe salvare la vita ad un suo familiare oppure ad una persona a lui cara. Qualcuno a cui vuol bene potrebbe averne bisogno e la sua vita potrebbe essere salvata".

Intanto vanno avanti le indagini. "Sono state avviate le procedure per l’identificazione del ladro e dell’auto - rivela Nuzzo - Sono stati acquisiti i filmati delle telecamere di sorveglianza per cui nel giro di pochi giorni si spera che tutto venga chiarito ed i responsabili   assicurati alla giustizia".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubato defibrillatore 'pubblico', acquisite immagini delle telecamere

CasertaNews è in caricamento